11 maggio 2017

la tarte tatin, con sfoglia senza glutine!

Buongiorno ragazzi, eccomi qua!
Come state?

Proprio ieri pomeriggio ho provato a fare finalmente la tarte tatin. 
Dico finalmente perché è da più di un anno che mia sorella mi ha regalato una pentola specifica per la tarte tatin, e non ero ancora riuscita a provarla.

Per farla comunque non vi servirà per forza questa teglia, ma basta una padella con manico rimovibile o comunque adatta ad andare in forno.

Non so se già conoscete la storia della tarte tatin, io ve l'accenno comunque perché la adoro.


Si narra che sia nata da un errore di una delle sorelle Tatin.
Stephanie e Caroline Tatin avevano un ristorante. Un giorno Stephanie stava preparando una torta di mele, ma si dimenticò di porre la pasta brisé al di sotto della torta, lasciando caramellare così le mele nel burro e nello zucchero. Cercò di rimediare posando sopra le mele la pasta e infornò il tutto. Si racconta che i clienti apprezzarono parecchio quella creazione che prese così il nome di torta Tatin. 

Adoro poter cucinare ricette nate per errore, ricette che hanno dietro una storia, che mi sembra quasi di fare rinascere mentre le preparo.

Stavolta io l'ho preparata con una pasta sfoglia senza glutine che avevo in frigo. 
Potete però benissimo preparare la pasta brisé (facilissima e veloce). 
Se volete qua trovate la mia ricetta: tarte tatin alle pere.

Vi lascio la ricetta dettagliata, buona giornata cari lettori.
Baci!
C.

Ingredienti per una padella tonda* (che vada anche in forno!!)

- 7 mele circa
- un limone biologico
- cannella a vostro piacimento
- pasta sfoglia senza glutine (oppure pasta brisé come previsto dalla ricetta originale)
- 50g di burro
- 150g di zucchero semolato

- coraggio per girare la pentola appena sfornata, col rischio di versarsi addosso il caramello ustionante!!

Accendete già il forno a 180°, forno ventilato.

Procedimento 

Preparatevi una ciotola con acqua e succo di un limone.
Tagliatevi all'interno le mele pulite da buccia e torsolo (ciascuna dividetela in 8 spicchi).
Io le ho immerse nell'acqua e limone perché, strano ma vero, non avevo voglia di aromatizzarle alla cannella. Se voi invece preferite profumarle, evitate l'acqua e mescolate le mele pulite con succo di limone, scorza e cannella.
Lasciate da parte.

Mettete lo zucchero nella padella.
Accendete il fuoco.
Non toccate lo zucchero con mestoli o altro, lasciate fare. Al massimo muovete un pò la padella perché si sciolga bene tutto quanto.
Quando avrà caramellato, togliete dal fuoco (spegnetelo pure, non vi servirà più) e aggiungete il burro a pezzetti.
Anche in questo caso non usate mestoli ma muovete semplicemente la padella.

Ora sgocciolate le mele e posatele nel burro e zucchero, fate un primo strato con la parte da cui avete tolto la buccia che poggi direttamente sulla teglia. Non mettetele vicino al bordo, ma lasciate qualche centimetro di distanza da questo.
Terminate con le restanti andando a "riempire" gli spazi tra gli spicchi posti precedentemente, mettendole questa volta con la parte da cui avete tolto la buccia in alto (troverete una foto esplicativa su instagram).
Coprite con la pasta sfoglia o brisé, che andrete a piegare e far aderire alle mele.
Infornate per circa 20-30 minuti.

Tirate fuori la teglia e CON MOLTA ATTENZIONE, girate subito la torta su un piatto più grande della padella e che impedisca allo zucchero sciolto di uscire e ustionarvi!!
Non abbiate paura, occhio solo perchè lo zucchero, il burro e il succo delle mele saranno completamente liquidi.
Non aspettate troppo una volta tirata fuori dal forno, altrimenti lo zucchero solidificherà e non si riuscirà più a staccare!

Una volta girata, lasciate leggermente raffreddare e servite se volete con una pallina di gelato alla vaniglia vicino!
Buona merenda!!!!

*misure: dai 20 ai 24cm di diametro va bene! Se anche l'avete più grande non importa perché le mele non vanno messe vicino al bordo ma dovete porle a qualche centimetro di distanza in modo da riuscire a inserire la pasta.

Nessun commento:

Posta un commento