4 marzo 2015

Il mio pane multicereali SENZA IMPASTO. Step by step.

Buongiorno miei cari!!

Sono così contenta di poter scrivervi questo post.
Tengo tanto alla ricetta che sto per darvi.
E' una ricetta furbissima e che permette di ottenere un bellissimo e morbido pane in pochi passaggi e soprattutto con.. zero fatica!
Non potevo non condividerlo con voi!!
Ovviamente prima di arrivare a queste dosi "perfette" ho dovuto fare un po' di tentativi, "obbligando" famiglia e amici a sottoporsi ai miei esperimenti... assaggiando e giudicando... e vi assicuro che non sempre il risultato era buono...

Dunque, che significa pane senza impasto?


Significa che chi l'ha pensato... bè, è un genio!!
Niente più problemi di pasta madre o planetaria per fare un buon pane.
Qua ragazzi CHIUNQUE può creare un pane morbido, bellissimo, croccante fuori e .. bè, guardate!!
Ovvio, prima o poi voglio imparare a crearne uno vero, con pasta madre e compagnia bella.
Ma per ora..
Ah, ci vogliono un po' di ore, ma ripeto, farà tutto da solo.
Che aspettate. Venite a leggere la ricetta!!
C.

Ingredienti per una pentola da 22cm

- 500g di farina (io ho messo 336g di farina 00 + 164 di farina multicereali)
- 6g di lievito di birra disidratato
- 6g di miele
- 4g di olio evo
- 5g di sale
- 390g di acqua (dipende dall'assorbenza della farina, dovrà comunque risultare un impasto appiccicoso e molle)
Facoltativo:
- 10g di semi di sesamo
- 10g di semi di papavero
- 10g di semi di girasole

Come si fa?!?

h. 16,30 del sabato

Io ho utilizzato un contenitore di plastica CAPIENTE con coperchio.
Setacciate la farina 00, aggiungete quella multicereale, i semini, il lievito e mescolate.
Aggiungete olio, sale e mescolate bene.
Infine acqua.
Mescolate bene. Chiudete e ponete in frigorifero.
Fate trascorrere un minimo di 18 ore a un massimo di 24.
Le prime volte la toglievo dal frigo dopo 24 ore. Secondo me è troppo.
Stavolta, l'ho fatta alle 1630 del sabato e tirata fuori alle 10,30 della domenica.
Quindi...

h.10,30 della domenica

Ecco come si sarà trasformato il vostro "impasto".


Infarinate il piano da lavoro.
Appoggiate uno strofinaccio su un vassoio o su un piano, infarinate lo strofinaccio e lasciatelo vicino a voi.
Versate lentamente "l'impasto" sul piano.
Date, con le dita, una forma all'incirca rettangolare e create ora le pieghe a portafoglio.
Ossia, piegate il lato sinistro al centro per la PRIMA PIEGA, stessa cosa con la SECONDA PIEGA, ma dal lato destro, ponendo il lato al centro, sull'altra piega.
Non schiacciate troppo.
Ora girate l'impasto di 90°.

Fate la stessa cosa con l'impasto girato, quindi PIEGA DA SINISTRA verso il centro, PIEGA DA DESTRA verso il centro, senza schiacciare troppo! Premete un po' come vedete in foto!

 Ora mettete l'impasto sullo strofinaccio con le PIEGHE direttamente a contatto con lo straccio.
Infarinate, richiudete per bene ma delicatamente e lasciate riposare circa un'ora.

Per la cottura

Quando mancano circa 15 minuti all'ora, accendete il forno a 250° e mettete all'interno una pentola d'acciaio o in ghisa, insomma che vada in forno o che comunque sia abbastanza alta per poi essere coperta con un coperchio.

Trascorsa l'ora di riposo nello strofinaccio, tirate fuori la pentola, senza scottarvi - parlo per esperienza.... - mettete "l'impasto" DELICAMENTE lasciando le pieghe in alto!
Coprite con un coperchio che VADA in forno (quindi senza pomelli o parti in plastica!!) e infornate per circa 25 minuti.

Dopodichè togliete il coperchio e terminate la cottura.
Io mi sono resa conto che la cottura era perfetta, nel momento in cui il pane si staccava senza problemi dalla pentola.

Appoggiatelo su una griglia a raffreddare, aspettate che si raffreddi.

Conservate in un sacchetto di carta.

Nessun commento:

Posta un commento